Grande più di prima.

Welfare

Infanzia, famiglie, servizi, politiche di inclusione e accessibilità

Costruiamo una Milano che sappia avere cura di tutte e tutti. Una Milano che non lasci indietro nessuno, dove la dimensione sociale sia al centro dell’azione amministrativa. Una città dove ognuno possa sentirsi a casa.
Le nostre idee.

Welfare

La politica Sociale è, innanzitutto, una questione di diritti. Intendiamo il welfare come un sistema collettivo di promozione dei diritti di cittadinanza delle persone, condizione necessaria per lo sviluppo economico e sociale. 

Nell’ottica della città inclusiva a 15 minuti, dobbiamo lavorare per rendere ancora più efficaci i servizi di prossimità per tutelare le fragilità sociali e costruire una nuova geografia del welfare nei quartieri, potenziando gli aiuti domiciliari e l’offerta dei servizi sociali e sociosanitari.

L’azione di governo deve continuare a valorizzare la coprogettazione con il il terzo settore e perseguire la semplificazione amministrativa, migliorando le possibilità di accesso a servizi del Comune di Milano e aiutando l’incontro di domanda e offerta nel sistema della cura, per estendere sempre più la platea di cittadini che possano trovare una risposta ai propri bisogni.

Le nostre proposte.
  • Potenziare gli interventi di sostegno straordinario a favore degli adolescenti e dei giovani.
  • Garantire un maggiore sostegno alle attività di socializzazione degli anziani per rompere il cerchio di solitudine. Le RSA devono cambiare  le loro mission e diventare punti di snodo per una rete territoriale ( RSA aperte e innovative all’interno della filiera dei servizi per anziani).
  • Ampliare il servizio pre e post scuola di asili e scuole materne .
  • Prevedere una “Casa degli animali” in ogni Municipio, dove le associazioni animaliste senza scopo di lucro possano trovare la loro sede a condizioni agevolate, fornire assistenza e garantire cure veterinarie gratuite per gli animali d’affezione di persone indigenti.
  • Creare una rete di unità di strada (insieme alle associazioni del terzo settore ) in grado di occuparsi non solo di homeless ma anche di altri fenomeni sociali critici, come la lotta alle  dipendenze e il sostegno alle cure per la salute mentale.
  • Potenziare il tavolo permanente sui servizi e sulle attività riguardanti le tematiche delle persone disabili.
  • Avvio al lavoro per i rifugiati   accolti, in generale occorre che agli interventi istituzionali a favore degli immigrati e dei rifugiati si affianchi un lavoro di formazione e  di sostegno a favore della rete del volontariato.

Passa agli altri tavoli

TAVOLO 5

Volontariato e partecipazione

Tra reti di solidarietà e social street

TAVOLO 7

Casa  

Abitare e politiche abitative

TAVOLO 8

Sicurezza

Quartieri più sicuri e vivibili per tutti